ATTUALMENTE DIVERSO

In onda tutti i giovedì dalle 9:00 alle 12:00

E’ un format in cui si affrontano i temi che che riguardano l’attualità ed il sociale, con particolare attenzione nei confronti di chi non ha voce, nè forza, ne spazi per farsi ascoltare.
Michela Bonafoni, speaker storica di RID, è portatrice della missione della radio: quella di 
eliminare qualsiasi disuguaglianza.

Rubriche
Femminile plurale: dare voce al contrasto alla violenza di genere attraverso racconti, associazioni ed esperienze quotidiane di chi alla violenza dice NO combattendo, socialmente e legalmente.

Dalla A alla Z: la cultura a 360 gradi, dalla parte degli studenti e dei docenti per mettere l’accento sull’importanza di una società che abbia la conoscenza come base di partenza per un futuro migliore. Per tutte e per tutti.

Love is Love: l’amore in ogni sua forma e genere attraverso interviste, racconti ed esperienze che i media tradizionali stentano a farci conoscere, per una società più inclusiva e contro ogni pregiudizio.

Non è Miercurì

Condotta da Eleonora De Nardis è una rubrica settimanale di approfondimento giornalistico che parte dalle notizie di cronaca per intervistarne i protagonisti, gli opinionisti e i commentatori. 
Il taglio è quello dell’ottica di genere, laddove le tematiche del femminile – dagli stereotipi della cultura patriarcale alla violenza sulle donne, dalla maternità come libera scelta alle problematiche socio-bioetiche – sono strettamente correlate alle battaglie per i diritti civili dell’ intera società e più in generale al contesto storico, economico e politico in cui viviamo.

Rubrica
Donne di Frontiera: Sono nelle case, nelle aziende, nelle  scuole, nelle organizzazioni d’ attivismo, nelle associazioni di volontariato. 
Sono Donne straniere con storie di migrazioni che oggi vivono, lavorano e sognano nel nostro Paese.
Perché essere Donna non conosce confini.

SPEAKER

Michela Bonafoni

Michela Bonafoni nasce a Roma nel 1979. Appassionata da sempre del mondo della moda inteso come macrosistema culturale e di espressione collettiva, dopo un diploma in Liceo Classico, decide di proseguire gli studi specializzandosi in comunicazione e marketing di Moda, conseguendo il Diploma di Laurea presso La Sapienza di Roma.

Il passo verso l’estero sembra essere obbligatorio, e porta Michela a specializzarsi presso il Central St. Martin College di Londra proprio in comunicazione e fashion marketing. È il 2010 l’anno in cui, dopo numerose esperienze presso alcune aziende ed agenzie di comunicazione, si trasferisce a Milano dove, nel 2012, apre l’agenzia di strategie di comunicazione 360+OneQuarter, specializzandosi in promozione di giovani designer e progetti speciali.

Michela affianca, da sempre, la sua professione di comunicatrice alla docenza di “etica ed estetica di Moda” con accenni evidenti di semiotica presso i maggiori Istituti di Moda nazionali. Oggi, all’insegnamento presso le Scuole aggiunge anche un percorso di Responsabile della Ricerca Moda (Fashion Trend Researcher) presso la multinazionale Wella, nello specifico per il marchio Mitu’ Hair Styling, per il quale alla ricerca culturale che accompagna la Direzione Creativa, si occupa di seminari di decodifica della ricerca stessa per i Saloni di tutta Italia. Dall’ Ottobre 2017 conduce le trasmissioni di attualità e sociale “Attualmente Diverso” e di moda e viaggi “Fashion in the City” presso l’emittente radiofonica RID 96.8.

Eleonora de Nardis

Giornalista professionista. Laureata in Sociologia delle Relazioni Internazionali a La Sapienza, Eleonora De Nardis ha studiato alla Faculté des Sciences Politiques a Montpellier e si è specializzata alla Scuola di Giornalismo Radiotelevisivo di Perugia, dove ha svolto il praticantato giornalistico. Ha iniziato a lavorare in Rai al Giornale Radio e come redattrice e inviata a Porta a Porta Rai1 e al Tg2 Costume & Società. Ha lavorato come autrice e conduttrice a UnoMattinaEstate, Italia dei Porti, Bike and Horse e in altre produzioni di approfondimento giornalistico. È autrice di monografie, saggi e inchieste giornalistiche tra cui Coca-cola e chador (Seam 1999) sulla condizione delle donne egiziane L’opaco esercito dei piccoli invisibili (Minerva 2015) sui minori extracomunitari non accompagnati La falsa ideologia dei sospetti (Minerva 2016) sul caso vaccini in Italia Api d’oro (in Agromafie, 2017) Patagate (in Agromafie, 2017) Ha lavorato come ufficio stampa all’Eurispes, alla Cisal, a Laziodisu ed è socia Giulia giornaliste. Si occupa da anni, come studiosa e come attivista, di abbattimento degli stereotipi di genere, di diritti e di pari opportunità. È in libreria con due romanzi a tematiche femminili, la violenza di genere e la procreazione assistita tra coscienza del limite e bioetica: Sei mia. Un amore violento (Bordeaux 2018) Un’idea di noi (Bordeaux 2020) È madre di tre figli.